Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano

Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano ⭐ i vantaggi delle stufe a pellet sono molteplici, dal risparmio economico alla sicurezza al facile utilizzo

Stufe a Pellet a Roma e provincia

Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano


Richiedi un Preventivo

Inserisci i dati nel modulo, ti ricontatteremo il prima possibile.
    Per maggiori informazioni sulla nostra policy potete cliccare qui!

  • Stufe a Pellet Eva Calor Susy Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Qlima Fiorina 74 Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Eva Calor Camilla Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Qlima Eleonora Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Nordica Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Evacalor Rita Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Punto Fuoco Minni Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Nemaxx P6 Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Vigo Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Vigo Diamante Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Mini Plus Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Turbo Aire Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Eco Aire Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Turbo Agua Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Hidrocopper Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Palazzetti Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Eva Calor Susy Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Qlima Fiorina 74 Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Eva Calor Camilla Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Qlima Eleonora Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Nordica Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Evacalor Rita Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Punto Fuoco Minni Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Nemaxx P6 Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Vigo Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Vigo Diamante Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Mini Plus Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Turbo Aire Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Eco Aire Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Turbo Agua Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Hidrocopper Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Palazzetti Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Eva Calor Susy Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Qlima Fiorina 74 Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Eva Calor Camilla Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Qlima Eleonora Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Nordica Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Evacalor Rita Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Punto Fuoco Minni Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Nemaxx P6 Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Vigo Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Vigo Diamante Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Mini Plus Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Turbo Aire Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Eco Aire Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Turbo Agua Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Hidrocopper Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Palazzetti Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Eva Calor Susy Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Qlima Fiorina 74 Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Eva Calor Camilla Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Qlima Eleonora Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Nordica Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Evacalor Rita Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Punto Fuoco Minni Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Nemaxx P6 Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Vigo Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Vigo Diamante Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Mini Plus Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Turbo Aire Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Eco Aire Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Turbo Agua Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Hidrocopper Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Palazzetti Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Canalizzata Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Occasioni Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Idro Rocca Santo Stefano
  • Assistenza Stufe a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Manutenzione Stufe a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Vendita Stufe a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Installazione Stufe a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Offerte Stufe a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Prezzi Rocca Santo Stefano
  • Caldaia a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Termostufa a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Revisioni Stufe a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Riparazioni Stufe a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Senza Canna Fumaria Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Piccola Rocca Santo Stefano
  • Migliori Stufe a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Ricambi Stufe a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Economiche Rocca Santo Stefano
  • Stufa a Pellet Economica Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet da Incasso Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet per Termosifoni Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Moderne Rocca Santo Stefano
  • Stufe a Pellet Costi Rocca Santo Stefano
  • Stufa a PelletCosto Rocca Santo Stefano
  • Pulizia Stufa a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Prima Accensione Stufa a Pellet Rocca Santo Stefano
  • Mancata Accensione Stufa a Pellet Rocca Santo Stefano

Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano

Dopo molti anni di comparsa delle stufe a pellet si notano anche quali sono le richieste maggioritarie, da parte dei clienti, per quanto riguarda Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano.Premesso che avere delle Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano potrebbe essere un danno che dipende proprio dalla nostra mancata attenzione alle sue pulizie o anche alle revisioni periodiche, ecco che ci sono dei problemi che riguardano espressamente il funzionamento totale di questa struttura.La stufa a pellet è una stufa elettrica, nel senso che per funzionare ha bisogno di un’alimentazione elettrica che è indispensabile. Tramite l’alimentazione elettrica si ha la possibilità di fruire dei programmi che sono integrati nelle sue funzioni principali, di avere l’accensione della fiamma pilota poiché essa si accende solo nel momento in cui viene richiesta e anche di poterla controllare a distanza con un sistema di domotica.Ovviamente, essendo questa una struttura elettrica, ci sono anche delle richieste per quanto riguarda i tecnici. Le manutenzioni e revisioni sono obbligatori per legge, ma spesso, noi come consumatori, per non avere tale spesa preferiamo attendere che ci sia un chiaro e gravi indizi di malfunzionamenti.Tuttavia, siccome la stufa a pellet è un elettrodomestico intelligente di nuova generazione, si nota delle anomalie prende provvedimenti da solo mandando e spegnimento automatico il suo funzionamento e rilasciando dei codici che dichiarano eventuali danni che sta subendo o richiedendo addirittura una manutenzione da parte di un tecnico.Questo è uno dei tratti affascinanti della stufa a pellet, vale a dire quella di poterci parlare direttamente con dei codici che compaiono sul display e che poi possono essere tranquillamente evidenziati nelle diciture che poi appartengono e sono trascritte nel manuale d’uso.Uno dei primi sistemi di allarmi con cui abbiamo a che fare nei primi mesi di funzionamento della struttura è quella che riguarda la voce “allarm”. Quando sul display compare questa scritta ecco che possiamo assistere ad uno spegnimento automatico indipendente della stufa a pellet. Nonostante noi cerchiamo di premere i pulsanti per farla continuare a funzionare oppure anche di accensione, essa semplicemente blocca gli altri programmi che sono azionabile in manuale o anche il sistema di domotica, e provvede allo spegnimento.Questa voce vuol dire che si è notata un’anomalia nel funzionamento e quindi la stessa stufa ha preferito spegnersi per non provocare un ulteriore danno al suo sistema interno potendo anche aiutarci a non avere eventuali Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano che sono molto più dispendiose.Affianco a tale sigla potrebbero poi comparire dei numeri. Il manuale d’uso della a pellet è l’unico metodo per riuscire a identificare quale sia il problema che la nostra caldaia si sta dicendo di avere.In base proprio al numero identificativo è possibile notare:- Mancanza di pelle- Errore elettronico- Riscaldamento della struttura- Otturazione o costruzione dei fumi di scarico- Mancata presa di aria e ossigeno- Danno alla resistenza- Rotture di ventole internePraticamente la stufa esegue una autoanalisi del suo stato di salute, una sorta di cieca perché ci aiuta a capire quali sono le Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano di cui essa ha bisogno. Ovviamente sempre opportuno cercare di non avere mai tali problemi perché comunque si richiede poi un eventuale pronto intervento da parte di un tecnico, perché siamo in pieno inverno e quindi abbiamo bisogno di usare continuamente l’impianto di riscaldamento, oppure si profilano eventuali problemi di Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano che sono molto costose.Ad ogni modo è come avere un elettrodomestico intelligente che ci parla e 15 avvisa aiutandoci ad avere esattamente un aiuto immediato nel momento in cui è più opportuno.

Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano e anomalie varie

Possedere una stufa a pellet del tutto nuova, magari proprio perché è la prima, spesso ci sono degli utenti che vanno letteralmente in panico non appena avvertono o notano la sigla. Essa viene seguita anche da un avviso sonoro che ci riesce a far prestare la massima attenzione a questa struttura.Le anomalie che possono avvenire nei primi mesi di vita della stufa a pellet spesso non richiedono delle Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano, ma piuttosto delle pulizie o anche delle manutenzioni che possiamo eseguire da soli. Trascurare questi gesti quotidiani che possono essere la salvezza della nostra stufa a pellet, vuol dire andare incontro a delle spese di Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano che potevamo evitare.Solitamente, proprio nei primi mesi di utilizzo della stufa a pellet, a causa anche di una certa mancanza di cultura verso questo meccanismo, ecco che si ha a che fare con il problema che riguarda l’accensione.Le stufa a pellet, quando si sviluppano la fiamma pilota, non devono mai e può mai essere aperte nello sportello anteriore. Alle volte capita che essa riesca a sviluppare la fiamma anche si abbiamo aperto lo sportello, ma questo, nel lungo tempo, provoca una serie di danni che riguardano esclusivamente il surriscaldamento elettronico e anche la resistenza che potrebbe improvvisamente “fulminati”.Per questo, quando si acquista una sua pellet occorre leggere in modo meticoloso il manuale d’istruzioni perché, alcuni gesti che sono anche sciocchi da compiere, ma che eseguiamo senza pensarci, possono portare a danneggiare in modo anche grave questa struttura.Il secondo problema qui andremo sicuramente incontro è il tempo di accensione. La stufa a pellet a un periodo di cinque minuti di accensione dove si deve sviluppare la fiamma pilota, si deve iniziare a avere la distribuzione del pellet all’interno della struttura e della camera di bruciatura e deve esserci una buona presa di aria dalla bocchetta di cui essa è dotata.Siccome alle volte può capitare che si sono eseguiti degli spostamenti della struttura o anche altri elementi che dipendono esclusivamente dal fatto che essa e nuova, ecco che dopo che sono trascorsi cinque minuti, la caldaia va in spegnimento automatico avvertendoci con il suo allarme.In questo caso non si deve fare alcunché, basta semplicemente cercare di riaccenderla e notare quali sono gli indizi che essa ci lancia e magari provvedere a una piccola manutenzione in fai-da-te. Tale manutenzione non richiede mai uno smontaggio dei componenti fondamentali della struttura, ma piuttosto una pulizia che non fa mai male.Infine, l’ultimo problema che potrebbe incontrare sempre durante i primi mesi dell’utilizzo delle stufe a pellet, riguarda proprio quello di dimenticarci di riempire serbatoio. In questo caso si ha una sigla che ci avverte direttamente che non c’è più combustibile e quindi basta semplicemente ricaricarlo.

Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano e ventilatori interni

Il modello maggiormente usato dai consumatori riguarda le stufe a pellet è quello che sfrutta la ventilazione. All’interno della struttura ci saranno delle ventole che sparano aria riscaldata all’esterno e prende aria. Quest’aria viene comunque recuperata dalla bocchetta che è collocata nel retro della struttura in modo che ci sia un ricambio continuativo di aria e di ossigeno si all’interno di quest’elettrodomestico che anche all’esterno. Maggiormente l’aria e calda, quindi viene già presa che ha una buona temperatura, e minore sarà lo sfruttamento della struttura stessa.Ad ogni modo, quando si utilizzano le stufe per tanto tempo, modo continuativo e magari senza poter eseguire una pulizia interna, ecco che esse si possono danneggiare. Le Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano di solito sono eseguite sempre da parte di un tecnico specializzato che provvede a smontare interamente la struttura e aggiungere alle ventole interne, per poi pulirle o magari cercare di ripararle in modo da non doverle sostituire.Effettivamente esiste anche la possibilità di una sostituzione totale, ma di solito nelle Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano si tratta semplicemente di andare a eseguire una piccola manutenzione, mirata sulle pale delle ventole, dove ci sono anche i circuiti che possono essersi staccati e che hanno bisogno di una saldatura.Nonostante il problema possa essere molto semplice, per non incorrere in eventuali danni strutturali in fase di rimontaggio, è opportuno che le Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano avvengono sempre da parte di un tecnico specializzato che esegue anche un collaudo 15 aiuta ad avere una struttura totalmente revisionata e pronta all’uso.

Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano, i danni dell’olio

Potrebbe sembrare strano, ma Le stufa a pellet producono dei vapori oleosi che si attaccano direttamente ai componenti interni. Tali vapori oleosi giungono dalla combustione del pellet che contiene una piccola percentuale di olio che è utile alla sua combustione.Purtroppo occorre anche dire che in commercio ci sono delle qualità di pelle molto scadenti che sono particolarmente grasse, vale a dire contenenti oli, che vengono poi vaporizzate e che non riescono a fuoriuscire in modo corretto dalle tubature di dispersione, e se si attaccano in modo anche evidente nei componenti interni.I primi a soffrire danni dell’olio sono i ventilatori, la concreta, lo scambiatore del calore e la resistenza stessa.In questi casi si richiedono delle Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano che sono mirate a ogni singolo ingranaggio interno. Il tecnico che deve eseguire queste Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano utilizza dei solventi per lo “sgrassa mento” degli oli che sono sui componenti, controlla i circuiti interni che potrebbero essere stati compromessi nel loro funzionamento e cerca di isolare eventuali elementi che sono stati contaminati dall’olio.Infatti, dopo aver anche avuto qualche rimprovero da parte del tecnico di non utilizzare del pellet di scarsa qualità, esso esegue tutte le Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano necessarie che possono richiedere molto tempo perché si deve smontare interamente la struttura perfino nelle condutture che saranno piene di questo olio.Tuttavia, una volta che si sono effettuate le Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano, avremo nuovamente una struttura che ci duri per moltissimi anni.

Gli scambiatori di calore si possono ossidare

Ogni modello di stufa a pellet a degli scambiatori di calore che permettono all’aria fredda di essere riscaldata in modo continuativo e quindi permettono di avere un funzionamento ottimale.Tuttavia, quando la caldaia non viene usata da molto tempo e non viene nemmeno pulita da igiene e oli, ecco che si tendono a ossidarsi e tale situazione compromette anche i circuiti di cui sono composti.Le Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano sono meticolose molto approfondite. Solitamente il tecnico provvede a care direttamente scambiatori dalle parti interne, esegue le Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano in modo accurato ed elimina l’ossidazione. In seguito esso deve ricollegare gli scambiatori e cercare di eseguire un collaudo che vada a rapportarsi sempre alle energie e combustibili che sono prescritti all’interno del manuale d’uso.Si tratta di un’operazione realmente molto complessa che, se eseguita male, ci obbliga poi ad acquistare dei nuovi scambiatori e qui nasce il problema che essi potrebbero costare anche più della stessa caldaia a pellet specialmente se è di una tipologia di qualche anno fa.La cosa migliore da fare è sempre quella di poter eseguire almeno una volta all’anno o una volta ogni due anni, una manutenzione completa dove se ci sono delle Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano da fare immediatamente, ecco che il tecnico è pronto e disponibile a tale intervento.Ciò permette di avere una stufa a pellet è che ci duri per oltre 50 anni senza gravi spese di manutenzione e revisione.

Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano e la coclea

La parte interna che si può danneggiare proprio per una mancanza di cura da parte del cliente e la coclea. La coclea indica il motore interno che deve sezionare e dispensare il pellet. La sua forma solitamente è circolare ed è collocata sotto il serbatoio. Essa tende a muoversi in modo da far cadere il pellet a suo interno e in base anche alla potenza decisa, che dipende poi dalla temperatura impostata, fa ricadere all’interno del braciere il pellet utile a tutti funzionamento.Essendo questo un ingranaggio che si muove in continuazione che spesso viene attaccato dall’olio del pellet oltre che dal calore stesso, è uno di quei componenti che spesso richiedono delle Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano strutturali in diversi punti.Un blocco totale della coclea porta a non far accendere mai la caldaia che effettua lo spegnimento automatico della resistenza che si va ad arroventare. In questo caso è necessario solamente richiedere un intervento per delle Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano per non compromettere eventuali circuiti e anche la resistenza di può fulminarsi.


FORSE NON TUTTI SANNO CHE…

La stufa a pellet è un apparecchio simile alla stufa a legna, adibita al riscaldamento di ogni tipo di ambiente, che utilizza come combustibile solido il pellet. È considerato un prodotto ecologico poiché per ottenere il pellet vengono di norma utilizzati gli scarti di lavorazione del legno. In altri termini non sarebbe quindi necessario l’abbattimento di nuovi alberi per la produzione del pellet nel caso in cui il consumo non superi la quantità di scarti di lavorazione del legno.
Le differenze principali rispetto alla stufa a legna sono le seguenti:

  • necessita di un collegamento alla rete elettrica come un comune elettrodomestico;
  • funziona in maniera automatica, accendendosi tramite una resistenza elettrica e ha un’autonomia di funzionamento in base alla capacità del proprio serbatoio di pellet;
  • ha una canna fumaria di misure ridotte (diametro da 80 mm a 100 mm);
  • funziona a tiraggio forzato cioè una ventola situata all’interno della stufa provvede a estrarre verso la canna fumaria i fumi o residui di combustione prodotti dalla combustione stessa.
  • è di facile manutenzione eliminando il trasferimento del combustibile dalla legnaia all’abitazione e perché, se installata correttamente, non ha fuoriuscite di fumo all’interno dell’ambiente di utilizzo in quanto lavora in depressione. Sono ora in produzione anche delle stufe a pellet completamente ermetiche rispetto all’ambiente di installazione: prelevano l’aria direttamente dall’esterno e non dal locale dove sono situate, utilizzabili nelle moderne case passive dove è fondamentale l’isolamento termico verso l’ambiente esterno.
  • se è una stufa canalizzata, i muri degli altri ambienti ove non sia presente la stufa, sono dotati di una o più bocchette per l’uscita dell’aria calda. Questo sistema è utile per riscaldare tutti i locali senza dover impiegare altri sistemi poiché possono aumentare i consumi dell’energia elettrica, come in una casa grande.
  • La struttura è simile a una stufa tradizionale e ha un vano o serbatoio, di solito con carica dall’alto, che contiene il pellet da bruciare. Esso può avere una capienza che parte da quindici e può arrivare fino a sessanta o più chilogrammi a seconda del modello di stufa. All’interno vi è una vite infinita o coclea che trascina il pellet dal serbatoio all’interno del braciere dove il combustibile viene bruciato grazie alla presenza di una resistenza elettrica che, diventando incandescente nella fase di avvio, innesca la fiamma.

Il calore prodotto viene diffuso nell’ambiente sia per convezione naturale sia ad aria forzata con una o più ventole che contribuiscono a distribuire l’aria calda negli ambienti attigui. In alcuni modelli è anche possibile incanalare l’aria calda in piccole condotte e posizionare una o più bocchette per canalizzare il calore in altri vani. I modelli più recenti sono dotati di un cronotermostato che permette di programmare orari di accensione e spegnimento in automatico, la velocità della ventola per l’aria calda forzata e i gradi di temperatura desiderati. Il calore prodotto è misurato in kilowattora (kWh) (un kilowattora corrisponde a 859,8 kcal o 3,6 MJ). La potenza di ogni singolo modello (misurata in kilowatt) è commisurata in base alla dimensione della stufa, alla quantità di pellet bruciato, alla regolazione impostata dall’utente. Anche il tipo di pellet utilizzato può incidere sulla resa calorica della stufa.

Lo scarico dei fumi derivanti dalla combustione avviene con un tubo di diametro variabile anch’esso a seconda del modello, da 8 a 10 cm di diametro. La tubazione deve essere in materiale resistente alle temperature di esercizio, agli acidi e alle eventuali condense prodotte dalla combustione, in Italia secondo le norme UNI si prescrive l’acciaio AISI 316.

La stufa necessita di una pulizia ordinaria del braciere e del cassetto cenere (se presente) da effettuare con frequenza variabile a seconda dell’utilizzo in termini di tempi di funzionamento e di potenza impostata e del tipo di pellet impiegato, la pulizia va fatta con l’aspiracenere, la pulizia del vetro della stufa dai residui di cenere, richiede prodotto speciale adatto a tale vetro; inoltre richiede pulizia più approfondito almeno una volta all’anno, ma anche più spesso in base al modello e all’utilizzo. Potrebbe essere necessario l’intervento di un tecnico per questa operazione.

Esistono stufe a pellet ricoperte di ceramica o rivestite in acciaio. La ceramica non scotta e mantiene a lungo il calore, mentre l’acciaio può raggiungere temperature elevate ma si raffredda molto più in fretta. Esistono altresì modelli di stufe a pellet dedicati al riscaldamento dell’acqua per i radiatori. In tali prodotti sono presenti all’interno scambiatori di calore in cui è presente l’acqua che una volta riscaldata circolerà nell’impianto dei termosifoni. È inoltre possibile far coesistere questo tipo di stufa e un’altra fonte di calore (es. una calderina a gas) in modo che funzionino alternativamente.

Una bocchetta per l’uscita dell’aria di una stufa a pellet canalizzata
La normativa di riferimento per l’installazione delle stufe a legna e pellet in Italia è la UNI 10683 rev. 2012.



Grazie per aver visitato Riparazioni Stufe A Pellet Rocca Santo Stefano!

INSERISCI LA TUA RECENSIONE

Strong Testimonials form submission spinner.

Richiesta

rating fields
Scrivi il tuo nome!
Scrivi la tua Email!
Cosa pensi dei nostri servizi?